Che Cosa è la Chirurgia Plastica?

La chirurgia plastica è la chirurgia della cute e dei tessuti molli, ma non dei visceri

La pelle è l’organo più grande del corpo umano (circa 1,7 mq, per un peso medio di circa 10 kg negli adulti). Tale organo svolge molteplici funzioni, tra le quali:

  • Ruolo di barriera e protezione nei confronti di aggressioni esterne, come gli agenti microbici
  • Ruolo di recettore sensoriale: è la pelle che ci racconta l'ambiente esterno, la sua temperatura, la consistenza, l'umidità
  • Ruolo di controllo della temperatura: quando è caldo, la pelle è un radiatore che ci raffredda dilatando i vasi e perdendo sudore; quando fa freddo, al contrario, chiude le i suoi vasi per evitare che il sangue si raffreddi al contatto con l'esterno
  • Ruolo di riserva energetica, da parte del grasso sottocutaneo
  • Ruolo di relazione sociale, con l'aspetto che essa presenta agli altri della nostro sviluppo esteriore

La pelle è un organo vitale: la perdita di una vasta superficie di cute può portare a morte se non trattata prontamente; come ad esempio nel caso di ustioni estese

Come tutti gli organi del corpo, la pelle possiede i suoi medici ed i suoi chirurghi:

  • I medici specializzati della pelle sono i Dermatologi
  • I chirurghi della pelle invece sono i Chirurghi Plastici

Alla pelle, i Chirurghi Plastici aggiungono nelle loro competenze la conoscenza dei tessuti molli non viscerali (grasso, muscoli, tendini, fascia, vasi e nervi periferici)

La chirurgia plastica quindi copre una vasta area, che comprende in particolar modo:

I tumori

  • Sia benigni che maligni, che si sviluppano a partire dalla pelle o dai tessuti molli più profondi, sia di piccoli che di grandi dimensioni, che insorgono in qualsiasi area del corpo, dalla testa ai piedi
  • Dal banale nevo sebaceo, cheratosi seborroica, fibroma pendulo o cisti sebacea, al lipoma, piuttosto che ai carcinomi basocellulari o spinocellulari, ai melanomi, ai sarcomi o ad altre neoplasie delle parti molli, alcune delle quali possono comportare come trattamento radicale anche la mutilazione estesa di una parte del corpo tale per cui sono necessarie ricostruzioni complesse (con l’utilizzo anche della microchirurgia)

I traumi

  • Essendosi inizialmente sviluppata con i traumi di guerra, la Chirurgia Plastica viene oggi molto spesso utilizzata in seguito a traumi stradali
  • Viene anche utilizzata in seguito a lesioni sportive
  • Viene soprattutto utilizzata a seguito dei traumi chirurgici (ad esempio la ricostruzione mammaria dopo mastectomia)
  • Alcuni traumi richiedono interventi di Chirurgia Plastica in urgenza
  • Gli altri, vedono l’impiego della Chirurgia Plastica soltanto per le loro sequele
    - Le ustioni e le loro sequele
    - Le infezioni della pelle e dei tessuti molli (fino alla gangrena) e le loro sequele
    - La necrosi cutanea e le sue sequele: necrosi di origine infettiva (cellulite, fascite, gangrene), di origine traumatica (avulsioni, contusioni, amputazioni), di origine termica (ustioni), di origine ischemica (ulcere della gamba, escare)

Le malformazioni

  • Che compaiono alla nascita (come il labbro leporino e le schisi di palato e mandibola)
  • Che compaiono in età adulta (per esempio le atrofie emifacciali, o le malformazioni del seno, come l’asimmetria mammaria o la Sindrome di Poland)

La Chirurgia estetica che corregge:

  • Le deformità fisiche congenite (naso, orecchie, mento)
  • Le deformità acquisite durante la pubertà (ipotrofia ed ipertrofia del seno, eccesso di grasso localizzato)
  • Le modificazioni a seguito della gravidanza (deformazioni della parete addominale)
  • Le modificazioni in seguito ad invecchiamento (viso, palpebre, collo, seno)

La Chirurgia della Mano

  • Tradizionalmente condivisa fin dalla sua nascita nel 1940, in parti uguali tra Chirurghi Plastici e Chirurghi Ortopedici

In Italia, il nome ufficiale della specialità è "Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica”

Nome utente:

Password:

Massimosoresina.it P.I. 06430710969 - Credits